Damnatio ad nondiplomandas

In: Web Jungle Il maggio 7th, 2009 • 10 Commenti

Email per pika.
Agenzia Web  con CC (non mi fate tradurre CC) : “Abbiamo ricevuto il suo curriculum. Vorremmo incontrarla per capire se lei risponde alla figura che stiamo cercando. L’appuntamento, se per lei va bene, è fissato per il giorno X, in Via X alle ore XY”.

Leggendo questa mail mi domandai se i saluti sul web fossero stati assolti per insufficenza di prove concrete che ne dimostrassero l’utilità.

Pikadilly (seria smanettona free lance),  tristemente nota come F. L (seria professionista free e basta), risponde:

“Nel ringraziaVi di aver preso in considerazione il mio Curriculum Vitae, desidero confermare l’appuntamento. Distinti Saluti, Nome completo”.

Quando ero piccola, mia madre comprò un libro che si chiamava  “Cosa dire o scrivere in ogni occasione”, bibbia del saper fare dalla quale ho appreso come esprimermi quando non sono tra le scimmie come me. Il  saluto è obbligo morale anche tra noi scimmie.

Indossati abiti e atteggiamenti da civile (tailleur, capelli disciplinati sotto minaccia di lavarli con lo shampoo del discount e andamento alla Ally Mc Beal provato e riprovato al supermercato), mi presentai all’appuntamento con anticipo e con il fiume di pensieri con foce a delta. Pigiai il campanello come se fosse un brufolo da far esplodere prima di un appuntamento galente e zigzagai verso il secondo piano, evitando con cura e devozione di prendere l’ascensore per i seguenti motivi:

a) L’ascensore era fermo al quinto piano. Ora che arrivava, io ero già in balera a ballare e a parlare del kukident a strisce.
b) Non mi chiamo Alice, sono intollerante all’olio,  il sale mi fa diventare scema e sull’ascensore non c’era scritto Riomare, ma qualcosa che una volta finiva per “te”, “morte” forse?.
c) Dovevo stordire le gambe che, fino a quel momento, erano oscillate a destra e a sinistra come se si fossero tracannate un litro di wodka a coscia, litigandosi poi la seconda bottiglia.
d) Dimostrare subito al capo di essere un soggetto nato per dormire non mi pareva bello.

Il futuro capo sembrava una persona che la sapeva lunga, almeno tanto quanto il suo naso. Appena entrata, mi appellò subito con un “Ma che bella ragazza, accomodati”, e mi indicò quello che forse era il suo ufficio, lo stesso in cui non passava nemmeno una sera quando diceva alla moglie che sarebbe rientrato a casa tardi per via del lavoro.

Il colloquio iniziò con un soliloquio, uno  di quelli che se ti perdi anche solo un sospiro, hai perso tutti i ricordi avuti fino a quel momento.

Agenzia Web con CC: ” Devo dire che il suo curriculum è davvero davvero davvero interessante. Ammetto che ci ha impressionati molto. Fa dei lavori molto puliti e semplici e chiari. Sai…ti posso dare del tu, sei così giovane, potresti essere mia figlia (= anche altro, volendo)…Ok, posso? Si, bene…Dicevo. Noi siamo partiti dal nulla, ci siamo evoluti con non poca fatica, nessuno credeva in noi, ma soprattutto al web. Questo campo in Italia è molto…ti da fastidio se fumo? Sì, lo so, dovrei smettere, ma chetidevodire non ci riesco …
Dicevo,  la maggior parte delle persone che lavorano in questo settore è diviso in due: i tradizionalisti e gli evoluzionisti. Noi siamo nella parte degli evoluzionisti, ovviamente. Noi abbiamo bisogno di idee nuove, giovani, ecco, persone come te, che si sono messe al pc e hanno creato dal nulla qualcosa di bello e per di più anche funzionale. Ho visto che sei stata moderatrice in questo e quell’altro forum, quindi ti intendi anche di Forum? Bene. Quindi sai anche come vivono il web gli utenti della rete. Vedi, questo cercavamo. Non persone che stanno lì, tutti curvi sul pc e non vedono come il web si muove, quelle persone sono destinate a rimanere ancorate ai vecchi concetti. Non si rendono conto che il web non lo fanno i webmaster come me, te l’ho detto che sono webmaster?…Dicevo, il web lo fanno gli utenti, cattura gli utenti e farai successo. Bisogna cambiare idee, non possiamo, noi in primis, rimanere ancorati al vecchio modo di imparare, tipo sui libri. Hai finito di leggere il libro ed  è già  storia. Ora ci sono gli ebook, miliardi di informazioni che viaggiano in rete, e se non sei aggiornato rimani indietro, sei storia, sei vecchio, sei da rottamare…io ho rottamato la mia auto proprio pochi giorni fa…mi hanno detto che una macchina così non la si vedeva più in giro da tanto tempo, vedi, io l’ho applicato al mio lavoro, sai io sono un webmaster da tanti anni, te l’ho detto? Sì? Beh, te lo ripeto, perchè io non sono un capo, io sono un webmaster! Comunque, ecco, dal rottamatore ho pensato che un sito è come una macchina: non si può permettere di rimanere indietro. Capisci?
Mi fanno ridere quelli che vengono e mi dicono: ‘so fare questo o quello’ e poi i lavori fanno schifo, sono vecchi, obsoleti, retrogradi, passati, marci da tanto tempo.
Tornando a noi, il tuo curriculum è davvero ben fatto, sembra creato per colpire dritto al cuore della nostra agenzia (= direi anche di altro, ma sono un uomo ben educato) …però…sembra che tu abbia dimenticato qualcosa.”

Mi scongelo in un nanosecondo come la pasta precotta sotto la lingua di un lanciafiamme.

F.L: “Cosa?”
Agenzia Web con CC: ” Laureata in..?”
F.L.:” Non ho la laurea”
Agenzia Web con CC: “Ah…ehm…diploma di…?”
F.L
:” Non ho nemmeno il diploma”

Faccia cianotica…

Agenzia Web che sta per perdere un C: “Ah…ehm…ecco, sai, noi cercavamo…ecco, una figura  diplomata. Sì beh…”
F.L.: “Capisco…”

Mi alzai come se avessi visto cento euro penzolare dal soffitto,  scoprendo poi che erano del monopoli, e mi diressi alla porta mentre il Webmasterdatantianni mi guardava emettendo suoni onomatopeici vagamente suineschi (oink oink). Forse si stava strozzando con il fumo.

Mi fermai davanti la porta e mi voltai, volevo andarmene con l’applauso del mio personalissimo pubblico.

Pikadilly, la smanettona stronza:” Mi perdoni..Sa, stavo pensando all’ HTML 5 e mi piacerebbe sapere una sua opinione sulla questione. E’ un linguaggio di markup così…così…rivoluzionario, mi domandavo, lei, cosa ne pensa?”

Agenzia Web con CC definitvamente caduti: ” Ah, be, noi siamo oltre l’HTML, usiamo già l’xhtml”.

Damnatio ad nondiplomandas.

Firma

10 commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Contatti





captcha

Credits

Blog realizzato con Wordpress - Tema di Pikadilly.

Copyright 2007-2013 ©

Creative Commons License